Alpina Roveredo, dal 1925.

Verso la fine dell’anno 1925 un gruppo di seguaci di Sant’Umberto avvertì la necessita di fondare una società di cacciatori. La sera del 20 dicembre dello stesso anno questo gruppo si riunì in assemblea a Grono gettando le fondamenta della Società Cacciatori Alpina. La stessa avrebbe dovuto raggruppare tutti gli appassionati dell’arte venatoria della bassa Mesolcina. Alla carica di primo presidente fu chiamato Rinaldo Righettoni, indimenticabile maestro per anni della Scuola Reale e cacciatore con segugi sempre di pura razza. Quale segretario fu designato l’allora presidente di Circolo e di Distretto Renato Togni di San Vittore. Il comitato era completato da un terzo membro, il cassiere Antonio Raveglia, capotreno di Roveredo. Continua a leggere la storia…

 








Facebook
Comitato
Sponsor
Contatto
Statuto